Olio essenziale di Anice

Anice: L’olio essenziale per la digestione


Nome botanico: pimpinella anisum
Appartiene alla famiglia delle apiaceae.


Si trova soprattutto nel Medio Oriente, è però molto diffuso anche nelle nostre terre. È conosciuta come spezia per aromatizzare biscotti, pane o tè. Il suo contenuto è soprattutto anetolo e l’olio essenziale di anice si ottiene dai suoi semi tramite distillazione di vapore.

Proprietà fisica: L’olio essenziale d’ anice è conosciuto per le sue proprietà antispasmodiche soprattutto per i disturbi di digestioni. Usato nell’olio di base come massaggio stimola la digestione e lenisce dolori di stomaco o mal di pancia per flatulenza. Anche per l’igiene della bocca e dei denti viene utilizzato l’olio essenziale di anice.

La ricetta leggendaria proviene da Huang Ti (2600 a.C.), l’imperatore Giallo cinese e parla di anice, finocchio, coriandolo e cumino indicati contro i disturbi della digestione da oramai quattro mila anni.

Anima e psiche: L’olio essenziale di anice è calmante ed è indicato per sciogliere i blocchi dell’anima provenienti da traumi vissuti. Il suo profumo può essere utilizzato nella stanza da letto, per ricordarsi meglio i sogni notturni.

Attenzione: L’olio essenziale di anice non deve essere assunto in gravidanza, avendo delle proprietà stimolanti per le contrazioni. Non è indicato per bambini piccoli.